PSICOSPIRITUALITA’

Psicospirituale è un intervento psicoterapico integrato con la spiritualità, che scaturisce da una visione del cammino di cura del disagio psichico integrata con la spiritualità. Si tiene conto delle conseguenze psicologiche analizzabili della relazione di aiuto incentrata sulla fede, ovvero di quello che può essere documentabile, analizzabile, riproducibile al riguardo della influenza della spiritualità sul lavoro psicoterapeutico. Esistono infatti intimi legami tra il disagio psichico, che origina dall’impatto della persona con la realtà sulla base della propria personalità, e la ricerca del senso della propria vita. Mediante la psicospiritualità si favorisce il contatto con la dimensione interiore e la ricerca di consapevolezze per lo sviluppo di competenze di accudimento dei bisogni più profondi ed essenziali. Il lavoro psicoterapeutico procede secondo le strategie e le tecniche riconosciute valide ma con una visione dell'uomo e della vita che si avvicini al desiderio di scoprire la propria unicità all’interno di un progetto più grande. È scientifico consentire l'esplorazione aperta dei vissuti spirituali per arrivare ad una verità tutta intera su di sé, quando la persona lo desidera.

 

Se facciamo riferimento all’importante paradigma della teoria dell’attaccamento di John Bowlby, teoria riconosciuta da studiosi delle diverse discipline in campo psicologico, l’attaccamento sicuro della figura di accudimento, quella che accompagna e che si propone quindi come “base sicura”, ovvero capace di lasciare la libera esplorazione senza atteggiamenti apprensivi ma capace di intervenire in modo sollecito e adeguato rispetto ai bisogni, favorisce un corretto sviluppo della persona accudita.

Analogamente i terapeuti capaci di offrire una modalità di risposta alle difficoltà che sia affidabile, con modalità quindi di attaccamento sicuro, che si propongono come base sicura nella relazione con i loro pazienti, favoriscono più facilmente i processi di guarigione dal disagio psichico. Quando lo stile di attaccamento sviluppato non è sicuro, può essere ansioso resistente, ansioso evitante, disorganizzato.

 

Viene spontaneo pensare che l’attaccamento verso le figure parentali può essere paragonato all’attaccamento verso la persona di Dio Padre quando entriamo con Lui in una relazione autentica, quando sperimentiamo la Sua presenza nella nostra vita concreta, o all’attaccamento a qualsiasi figura di accudimento e accompagnamento in conseguenza di una concreta esperienza individuale di relazione spirituale personale, ed è intuibile che questo costituisca un’occasione fenomenale di attaccamento sicuro che può essere addirittura più elevata rispetto a quella che spesso si instaura con le figure parentali.

Non solo, ma anche in persone che ancora non hanno un’esperienza diretta di attaccamento mediante una relazione personale spirituale, la relazione significativa con un terapeuta o una guida spirituale che abbia una fede matura e consolidata, può fornire un’occasione di relazione sicura che favorisce un attaccamento sicuro, opportunità quindi di una relazione fortemente terapeutica.

 

Questa intuizione ci ha portato ad investire nel tempo sulla possibilità di incentivare un’esperienza, quella della crescita personale psicologica orientata verso la fede, che costituisce secondo questa ipotesi, un interessante integrazione, non una sostituzione, alle tecniche e le strategie più squisitamente psicoterapeutiche, ed anche psichiatriche, comprese quelle farmacologiche.

 

In pratica, sull’esperienza individuale di vita, dove la persona ha percepito una risposta sollecita ed adeguata di aiuto rispetto ai propri bisogni e alle proprie difficoltà, in virtù di un cammino psicospirituale che lo ha connesso con il proprio interiore, questo porterebbe in modo significativo a risultati terapeutici più profondi e duraturi.

Si spiegherebbe così il potente effetto consolatorio e rassicurante della fede quando questa si basa non su conoscenze teologiche o su abitudini religiose favorite dall’educazione, ma su una esperienza personale di accudimento che porta ad una vera conversione del cuore.

 

Che cosa facciamo

  • Psicoterapia individuale e sistemica
  • Psichiatria
  • Meditazione silenziosa
  • Gruppi Sales
  • Cammino Psicospirituale
  • Mediazione dei conflitti
  • Counseling

Chi siamo?

Siamo un gruppo di professionisti e di volontari

uniti in una RETE di relazioni d'aiuto che integrano

le loro competenze per un comune intento:

la crescita interiore delle persone.

Contatti

Centro Poiesis
  Via dei Giudicati 22 - Cagliari - 2° P

070.504.604 - 327.2297626

info@movimentopsicospirituale.org

 http://www.centropoiesis.info