Straniero tra la folla

Movimento Psicospirituale

Straniero tra la folla - Cap. 15

Il cammino psicospirituale non ha fine perché è connesso con il senso psicobiologico della vita. Ogni epoca ha le sue caratteristiche, ogni periodo della vita ha le sue peculiarità: non possiamo conoscere quello che ancora non abbiamo vissuto. Ciò che ci è vicino può non essere visto, ciò che ci è lontano può non essere intuito. Siamo sempre molto distratti da ciò che ci riguarda di più. E’ per questo che inizia un cammino psicospirituale, per favorire un risveglio che ci faccia riscoprire il valore profondo della nostra unica vita.

La mia vita, così confusa con le altre, cosi mescolata con ciò che non mi appartiene, così preziosa da richiedere un’attenzione speciale finalizzata alla scoperta del mio vero Sé. Presupposti culturali e ideologici sono binari che spingono in avanti in una direzione stabilita per evitare di disperdersi nel cammino, ma prima o poi bisogna scendere dal treno e avventurarsi. Lo so che è rischioso, ma quando il rischio è calcolato dobbiamo abbandonare la paura e trovare la fiducia che ci fa andare avanti.

Molti sono gli elementi a nostra disposizione nella realtà che possono rassicurare il nostro interiore affinché sia possibile procedere nel contatto intimo con noi stessi. Le nostre paure possono attenuarsi in conseguenza della presenza amorevole di una guida. Tutto dipende quindi dalla nostra scelta di andare avanti, partendo da noi stessi, per arrivare nel mistero grande che noi siamo e che la vita è nelle sue innumerevoli manifestazioni.

Vittorio (è un nome a caso) è molto impegnato in tante cose e utilizza il suo stile di vita per sfuggire al contatto con l’altro nelle relazioni. Rimane quindi fondamentalmente inappagato emotivamente e non si rende conto che il suo bisogno di controllo sull’altro è un modo di evitare di fare contatto con se stesso.

Aiutare una persona che sfugge è una vera impresa, bisogna trovare il modo di non rimanere sedotti da ciò che fa apparire, per evitare quindi di cadere continuamente negli inconsapevoli tentativi di manipolazione della relazione che mette in atto. Per ottenere questo da se stessi bisogna avere già trovato la propria direzione di vita, ovvero bisogna avere un proprio equilibrio esistenziale, psicologico e spirituale. Solo così possiamo avventurarci  nella conoscenza dell’altro senza perdersi nel suo labirinto interiore. L’altro infatti è sempre un mistero, è un groviglio di tracce abbozzate e rimaste incompiute: trovare il bandolo della matassa è il lavoro psicospirituale che noi auspichiamo e desideriamo per tutte le persone interessate.

Può sembrare strano che il senso della vita sia sempre disponibile per noi, visto che è così difficile trovarlo. Cadiamo nell’errore di credere che sia disponibile solo se ce lo meritiamo e non sappiamo che è sempre un dono incondizionato. Che gioia grande vedere che il dono arriva: mentre continuiamo a sbagliare finalmente arriva la consapevolezza che l’unico errore che esiste sono solo i nostri pregiudizi che ci impediscono di  vedere la vera vita che già è in noi.

Mi guardo e mi osservo nel mio cammino di vita trascorso e colgo le infinite curve e controcurve percorse. Tutto è stato utile e tutto sembrava fatto nel modo sbagliato. Il mistero grande della vita è proprio questo, che nonostante tutto procediamo inconsapevolmente nella direzione giusta mentre facciamo tante cose che non lasciano ancora trasparire il senso che esse racchiudono. La scoperta ci attende continuamente, perché è lì apposta per noi e nessun altro. Perché dovremmo ancora dubitare di incontrarla?

Un abbraccio

Enrico Loria

Che cosa facciamo

  • Psicoterapia individuale e sistemica
  • Psichiatria
  • Meditazione silenziosa
  • Gruppi Sales
  • Cammino Psicospirituale
  • Mediazione dei conflitti
  • Counseling

Chi siamo?

Siamo un gruppo di professionisti e di volontari

uniti in una RETE di relazioni d'aiuto che integrano

le loro competenze per un comune intento:

la crescita interiore delle persone.

Contatti

Centro Poiesis
  Via dei Giudicati 22 - Cagliari - 2° P

070.504.604 - 327.2297626

info@movimentopsicospirituale.org

 http://www.centropoiesis.info