Straniero tra la folla

Movimento Psicospirituale

Straniero tra la folla - Cap. 31

Amore e sessualità sono collegati nella misura in cui la nostra psicologia non è neutra, ma sempre psico-sessuata. Non esiste una psicologia scollegata da un modo di percepire la realtà in modo maschile o femminile. Siamo tutti quindi meravigliosamente e irrimediabilmente psico-sessuati. Ne aveva parlato anche Freud spiegando il concetto della energia libidica presente in tutte le attività umane. Il punto è che non esiste solo la personalità collegata alla psicobiologia ma esiste anche la personalità collegata alla psicospiritualità. Mente, corpo, anima sono un’entità unica nella vita terrena e tutto è vissuto con il corpo: è fondamentale quindi integrare il nostro essere anziché frammentarlo. Abbiamo bisogno di  capire il collegamento tra i diversi elementi costitutivi del nostro essere e vederne la continuità.

Amore, pulsione, energia vitale, sono interconnessi nella nostra vita e producono una potente dinamica interna sempre attiva. Ogni piccolo dettaglio della realtà esterna può costituire un richiamo per gli aspetti interni e nascosti del nostro intimo che è “sospeso” nel bisogno d’amore. Siamo sospesi rispetto all’amore non ancora trovato e realizzato, quindi siamo sempre sensibili a tutti gli stimoli della realtà che simbolicamente lo richiamano. E’ così che funzionano le relazioni, la comunicazione, la pubblicità, l’ipnosi. Siamo sempre disponibili a farci “ipnotizzare” da ogni più piccolo dettaglio della realtà che richiama quel bisogno d’amore rimasto purtroppo sospeso in noi stessi perché non è soddisfatto.

Dobbiamo quindi diventare il prima possibile consapevoli del modo in cui ci manteniamo perennemente sospesi nel bisogno d’amore. Dobbiamo identificare il nostro blocco psicologico all’amore. Ognuno ha le sue resistenze, più che giustificate, perché esiste sia la paura di essere abbandonati che la paura di essere uniti. E’ molto difficile infatti essere uniti ed essere anche distinti. La vita terrena è caratterizzata dal potere della separazione, una facoltà che l’uomo possiede. Senza questa facoltà non esisterebbero l’esperienza e l’evoluzione: tutto rimarrebbe così com’è, immobile nel suo bene o nel suo male. Invece possiamo scegliere, cambiare e scegliere  di nuovo. Scegliere e cambiare le proprie scelte sono due requisiti fondamentali per la nostra libertà di essere per come siamo veramente. Perché rimanere nell’ambivalenza?

La sessualità ci vincola e ci unisce anche se non necessariamente per scelta consapevole. La sessualità liberamente collegata all’amore ci mette in una comunicazione speciale, perché tutto il nostro essere può partecipare alla comunicazione. Ogni uomo sulla terra esiste mediante l’unione sessuale di due persone. Ogni uomo è collegato quindi a questa esperienza e non possiamo togliere dal nostro inconscio la memoria, il simbolo di ciò che ci ha resi vivi. Amore e sessualità sono collegati anche se l’amore non è solo sesso ed il sesso non è sempre amore. Amore è unione nella diversità. In quanto esseri distinti e separati siamo diversi anche nelle somiglianze, così come siamo simili nelle diversità. Siccome rimane il bisogno di unione ed appartenenza, posso liberamente e amorevolmente dire “si” e “no” a prescindere da come sono.

Posso chiederti qualcosa di cui ho bisogno e ricevere un “si” per amore e per scelta, non necessariamente perché è quello che preferisci. Posso chiederti qualcosa di cui ho bisogno e ricevere un “no” per reazione, anche se è ciò che ti chiedo è quello che preferisci. Pensiamoci bene, le dinamiche dell’amore sono sempre consentite o impedite dalla nostra personalità e le sue dinamiche interiori condizionano le nostre scelte. La psicospiritualità dovrebbe mettere luce su tutti questi aspetti del nostro esistere, perché più in fondo di tutto e al di là di tutte le nostre dinamiche psicologiche c’è il nostro vero Sé.

Un abbraccio

Enrico Loria

Che cosa facciamo

  • Psicoterapia individuale e sistemica
  • Psichiatria
  • Meditazione silenziosa
  • Gruppi Sales
  • Cammino Psicospirituale
  • Mediazione dei conflitti
  • Counseling

Chi siamo?

Siamo un gruppo di professionisti e di volontari

uniti in una RETE di relazioni d'aiuto che integrano

le loro competenze per un comune intento:

la crescita interiore delle persone.

Contatti

Centro Poiesis
  Via dei Giudicati 22 - Cagliari - 2° P

070.504.604 - 327.2297626

info@movimentopsicospirituale.org

 http://www.centropoiesis.info